Non esistono prove certe dell’invenzione degli occhiali in Oriente; si sa che comparvero in Cina, provenienti come dono del principe di Malacca Paramesward all’imperatore cinese Yong Lo, nel 1411; la Malacca era appunto sulla rotta delle vie commerciali con l?occidente , da cui quasi certamente provenivano le dieci paia regalate all’imperatore.

 

museo cancellaA parte questa piccola precisazione, vale la pena di approfondire il ruolo e il simbolo che gli occhiali assunsero, nei secoli, nella civiltà orientale e in quella cinese in particolare. Innanzitutto sono da prendere in esame i materiali con cui venivano fabbricati gli occhiali: la scelta non era dettata, come in Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., da criteri di economicità o facilità di lavorazione, ma esclusivamente dal fatto che il materiale costruttivo fosse dotato di virtù carismatiche.

 

Così le montature venivano costruite in tartaruga, che essendo un animale longevo, dava a chi li indossava, a sua volta, longevità; inoltre le lenti erano molto spesso fabbricate in materiali quarzici, considerati a loro volta sacri, quali cristalli di rocca, quarzi sia bianchi sia affumicati, ametiste e topazi. Molto spesso queste lenti non sono gradhjgfj gfgh mjghg mhjguate, ma soltanto protettiv

 

I percorsi del museo

I percorsi del museo

L'origine di questo straordinario strumento correttivo per la vista, declinato in luoghi e tempi diversi, e la storia del nostro territorio e dell'industria dell'occhiale in Cadore. Continua>

Curiosità

Curiosità

Ludus probatus elaboraret nam no, indoctum posidonium deterruisset ius ne, mea cu possit ullamcorper. Ius ne ullum liber, nam at diam perpetua, an quo putent prodesset.

Continua >


Aiuta il Museo dell’Occhiale

Aiuta il Museo dell’Occhiale

Vim te quas suavitate referrentur, in nec quando luptatum. Lucilius singulis mei et. Tantas laudem graece in nam.

Continua >

Il tuo 5 per mille?

Il tuo 5 per mille?

His ei voluptua suavitate, mea essent fierent an, an has fabulas gubergren appellantur. Sea etiam deserunt.

Continua >

Catalogo beni etnoantropologici

Catalogo beni etnoantropologici

La maggior parte dei reperti conservati nel Museo rientra nel Catalogo dei Beni Culturali della Regione del Veneto.

Continua >

Curiosità

Curiosità

Ci sono dei reperti davvero eccezionali, come questo piccolo cannocchiale nascosto all'interno di un profumatore per l'ambiente

Continua >