Il Museo conserva tra le sue collezioni alcuni reperti veramente eccezionali, realizzati con materiali particolari e impensati: occhiali ricavati da un fanone di balena, cannocchiali in avorio intagliato e istoriato, quasi a sembrare un merletto, piccoli occhialini inseriti alle estermità di ventagli o nell'impugnatura di bastoni da passeggio.

E poi occhiali da cappello o da parrucca, in utilizzo quando le aste rigide non erano ancora state inventate. La sorprendente storia dell'occhiale merita di essere scoperta poco a poco, attraversando in successione la varie sale espositive del Museo.

 

2 Fassamano inizio XIX sec   3 a da parrucca XVIII1

23 cavatappi XVIII1

I percorsi del museo

I percorsi del museo

L'origine di questo straordinario strumento correttivo per la vista, declinato in luoghi e tempi diversi, e la storia del nostro territorio e dell'industria dell'occhiale in Cadore. Continua>

Curiosità

Curiosità

Ci sono dei reperti davvero eccezionali, realizzati con materiali particolari e impensati: focalizzate lo sguardo su di essi

Continua >


Aiuta il Museo dell’Occhiale

Aiuta il Museo dell’Occhiale

Se condividi gli obiettivi del Museo e ti piacciono le attività che proponiamo ci sono diversi modi per sostenerci

Continua >

Il Museo e le aziende

Il Museo e le aziende

Il Museo è disponibile per incontri, presentazioni, visite, ma anche aperitivi, buffet o cene

Continua >

Catalogo beni etnoantropologici

Catalogo beni etnoantropologici

La maggior parte dei reperti conservati nel Museo rientra nel Catalogo dei Beni Culturali della Regione del Veneto.

Continua >

Curiosità

Curiosità

Ci sono dei reperti davvero eccezionali, come questo piccolo cannocchiale nascosto all'interno di un profumatore per l'ambiente

Continua >